.

Il Nuovo Grande dell'Arte è
SATURNO BUTTO'

“A proposito della mia pittura”

Io ritraggo persone. Mi interesso alle loro identità ed alle implicazioni psicologiche. Esiste uno stretto rapporto, nell’ambito del mio lavoro, tra erotismo e sacralità.  La mia arte non è frutto di una scelta calcolata, l’approccio a questi argomenti è del tutto spontaneo.  Adoperando la figura umana come elemento cardine della rappresentazione, non mi è possibile prescindere  quella che è la nostra cultura e natura, che osservo, in  continuo rimescolamento. Penso al culto dell’immagine nella nostra religione, che ha fatto della figura di Cristo l’immagine di Dio, a tutta l’iconografia della Passione anche quella dei Santi e Martiri, ossessivamente esibita per un pubblico di religiosi, senz’altro, ma  aggiungo io anche di “pseudo-religiosi, voyeur e peccatori”. L’uomo: corpo e spirito, sessualità e religione, identità e identificazione, questi sono gli spunti  della mia ricerca artistica, che, come scriveva C: Paglia, vede il corpo umano che affonda per metà nelle viscere della terra e per l’altra s’innalza verso estasi celesti. Voglio che la mia pittura sia ieratica , violenta e decadente.  Nella mia arte il rapporto tra sacro e profano esiste nella misura in cui il “bene” per affermarsi, ha bisogno del “male” da sconfiggere, semplicemente. Dunque, se penso a Dio non posso escludere il Diavolo, poi mescolo tutto.  

ENTRA NELLE RUBRICHE

 

Se Vuoi Lasciare Un Commento All'Artista Clicca Qui

AVANTI

Il materiale contenuto in questo sito, appartiene ai rispettivi autori. è vietato un qualsiasi utilizzo  Tutte le iniziative di questo sito sono completamente GRATUITE e servono ad arricchire solo la cultura dell'anima .