.

"Il Nuovo Grande Dell'Arte Ŕ Ezio Farinelli"

Ci sono certi sguardi
 di donna che
 l'uomo amante non scambierebbe
con l'intero possesso
del corpo di lei.

Gabriele
D'Annunzio

Per scoprire cosa si nasconde dietro le tenere e sensuali creature del nuovo grande dell'arte Ezio Farinelli, non si pu˛ non iniziare dalle parole sublimi di D'Annunzio letterato che fece dell'amore carnale un'esigenza, una malattia esistenziale, quasi un dovere verso la vita, perchŔ l'amore non ha rivali, e solo il pensiero di possedere l'emblema che la rappresenta, di riuscire anche solo ad immaginare e a dipingere la Dea che custodisce il grande segreto della felicitÓ, che fa sentire un povero immensamente ricco, che fa luce nel buio, che porta un ceco a vedere di nuovo, che impalla i numeri e le macchine, porterebbe chiunque a sentirsi pienamente realizzato. Artista multiforme il Farinelli che spazia nei meandri della bellezza alla ricerca di quelle espressioni, di quegli atteggiamenti che carichi di una lussuria beffarda fanno perdere il senno agli uomini... il rosso dei mantelli pieghettati, delle calze autoreggenti, i ventagli che si sventolano per cercare un alito di aria fresca che possa frenare le calde emozioni dell'essere, i seni perfetti talvolta nascosti, talvolta in bella mostra, questo desiderio di mostrare le proprie beltÓ, di raccogliere un consenso, un cenno di approvazione, tutto ci˛ si intravede nei languidi sguardi delle donne farinelliane esponenti di una bellezza quasi da bordello guttusiano. Un plauso al Maestro e alla sua bravura pittorica con la speranza che il suo futuro artistico possa essere sempre ricco di quello stuzzicante sapore della lussuria che non conosce limiti temporali e che appassiona da millenni ogni genere umano...

F.Cairone

Se Vuoi Lasciare Un Commento All'Artista Clicca Qui

AVANTI

Vai Al sito del Pittore

Il materiale contenuto in questo sito, appartiene ai rispettivi autori. Ŕ vietato un qualsiasi utilizzo  Tutte le iniziative di questo sito sono completamente GRATUITE e servono ad arricchire solo la cultura dell'anima .